5 Consigli per la fotografia notturna

Nella fotografia notturna c’è qualcosa di magico. La luce acquista una qualità quasi soprannaturale, e gli oggetti quotidiani vengono trasformati dalle ombre e dalla luce delle stelle.
Catturare l’etera brillantezza della notte con la fotocamera può esseere più difficle di quanto sembri, ma investendo nella giusta attrezzatura e nel tempo necessario ad acquisire alcune abilità si verrà più che ripagati.

Se stai affrontando per la prima volta la fotografia notturna, puoi risparmiati un sacco di fatica e di errori con una corretta programazione per il tuo primo scatto.


1. Un treppiede versatile
La fotografia notturna richiede un’esposizione significativamente più lunga ripetto alle riprese durante il giorno, quindi è necessario che la fotocamera sia perfettamente ferma.
Un obiettivo luminoso è utile ma non indispensabile, anche con un obiettivo ad apertura massima f/4 è possibile ottenere splendide immagini notturne con l’ausilio di un buon treppiede stabile. Avrete bisogno di un treppiedi robusto, facile da trasportare, abbastanza versatile da adattarsi a spazi grandi e piccoli. Sicuramente quindi sono da preferire treppiedi con gambe telescopiche a 4 o 5 sezioni, che da chiusi hanno una dimensione più compatta rispetto a quelli a 3 sezioni.

Montando la fotocamera su di un treppiede non solo eviterete immagini mosse ma potrete scegliere fra più scatti identici su cui potrete variare esposizione e ISO per raggiungere l’equilibrio perfetto.

All’interno del nostro catalogo possiamo consigliamo la serie Velbon Sherpa o, se puntate a qualcosa di estremamente compatto, Velbon UT.

2. Scattate in Raw
Per la fotografia nottirna è particolarmenete importante scattare in fromato RAW per evotare immagini con rumore e grana. Mentre il formato JPG offre una notevole compressione mantenedo così un peso dell’immagine contenuto, non può mantenere la qualità ed i dettagli necessari ad uno scatto notturno. Scattare in formato RAW vi apre molteplici opzioni di gestione delle immagini – innanzitutto una maggiore gamma dinamica e la possibilità di intervenire in post-produzione per portare la vostra immagine alla perfezione. Assicuratevi di avere abbastanza spazio sulla mamery card così da non farvi limitare dalla mancanza di spazio di archiviazione.

3. Sperimentate
Avere delle istruzioni esatte da seguire è rassicurante, ma il migliori consiglio per approcciare la fotografia notturna è prendere confidenza con le impostazioni della propria fotocamera e sperimentare finché non trovate l’immagine desiderata.
Fate più scatti, variando ISO e apertura per esplorare diversi risultati con diverse esposizioni per trovare l’esatta quantità di luce necessaria. Se avete sorgenti di luce off-camera, potete provare diverse posizioni per mettere un accento su diverse parti del paesaggio. Più tentativi farete più imparerete!

4. Create profondità
In molte immagini notturne, noterete che lo sfondo (il cielo notturno, le luci della città etc) può eclissare il primo piano, lascindovi con solo la silhouette del soggetto. Se quest’effetto può funzionare quando riprendete una pioggia di meteore, può diventare una sfida in caso di ritratto o paesaggio. Una luce off-camera portatile può essere una soluzione. Bilanciare la luce della notte è una questione di sfumature, quindi la soluzione che consigliamo è una luce LED a batteria con intensità e temperatura colore regolabile. Lume Cube 2.0 è stato creato esattamente con questo scopo, offrire ai fotografi una luce versatile, pratica, wireless e facile da portare con sè.
Se siete in difficoltà con la messa a fuoco, provate a mettere a fuoco prima lo sfondo prima di introdurre la luce sul soggetto.
Di nuovo, non esitate a scattare molte immagini, a sperimentare con le impostazioni. A volte non rispettare le regole può dare risultati inaspettati.

5. Siate creativi con la luce
Il bonus aggiuntivo di una luce portatile e controllabile wireless è la possibilità di piazzarla ovunque! Potete sperimentare con un controluce sul soggetto per un ritratto più incisivo, o inserite la luce all’interno di un edificio per illuminare delle finestre altrimenti buie.
Potete illuminare dei massi in uno scatto di paesaggio per catturare ombre minacciose, o usare la luce in lontananza per mettere l’accento su alcuni dettagli del paesaggio.

Con la versatilità di una luce come Lume Cube 2.0, la cui modalità Low Light è stata ideata appositamente per la fotografia notturna, le possibilità sono limitate soltanto dalla vostra immagianzione e voglia di osare.
La fotografia notturna è un ottimo modo per imparare a padroneggiare tutte le impostazioni della fotocamera, trovando allo stesso tempo nuovi e bellissimi modi di guardare il mondo.
Con un po’ di pazienza e un set stabile, le giusti condizioni di luce, la fotografia notturna può aprirvi infinite nuove opzioni. La vostra creatività non deve fermarsi al calar del sole!
Speriamo che quesi suggerimenti vi diano la sicurezza di cui avete bisogno per dare una possibilità alla fotografia notturna!

È il momento di creare!


Lume Cube 2.0

Lume Cube 2.0 Professional Lighting Kit

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...