Guida all’acquisto: ombrello o softbox?

 

gear.jpg

Quando ci si prepara per un lavoro, in studio o in esterna, in cui è importante ottenere una luce soffice e omogenea (per ritratti o riprese di un matrimonio ad esempio) è importante scegliere dei modellatori di luce adatti allo scopo, che creino una sorgente luminosa più ampia riflettendo e diffondendo la luce del flash. Softbox o ombrelli sono due delle soluzioni più usate, sia con speedlite che con flash da studio, vediamo ora alcune caratteristiche per orientarci nella scelta dello strumento adatto.

Ombrelli

L’ombrello è uno dei modellatori più semplici, versatili e trasportabili. Ne esistono di diversi tipi, principalmente riflettente (la luce rimbalza sulla superficie interna dell’ombrello che è rivolta verso il soggetto) o trasparente (la luce attraversa il tessuto traslucido dell’ombrello che è puntato verso il soggetto).

multiblitz_vares-e1372171036430

Ombrello riflettente
L’ombrello riflettente prevede che il flash sia puntato verso l’interno dell’ombrello, in modo che la luce venga riflessa dall’interno dell’ombrello, per raggiungere il soggetto con un fascio più ampio e di qualità più soffice rispetto alla luce diretta del flash.
Il tessuto interno dell’ombrello può essere bianco, argentato o dorato: un interno  bianco darà un effetto più diffuso e meno potente,senza variazioni di colore; l’argento dà una riflessione neutra ma una luce più brillante; l’oro tende a scaldare la luce per esaltare l’incarnato, ma nel caso di una sposa potrebbe creare sfumature indesiderate sull’abito bianco.

multiblitz_vathru-e1372171189882

Ombrelli traslucidi
L’ombrello traslucidofunziona in modo opposto rispetto a quello riflettente: viene puntato verso il soggetto  e la luce del flash lo attraversa per risultare più diffusa, soffice e omogenea. È possibile posizionarli più vicino al soggetto, ottenerendo una luce più soffice il che è perfetto nel caso di fotografia di matrimonio o per un ritratto.

Forma e dimensione
La forma e la dimensione sono caratteristiche che determinano differenti effetti.
Un ombrello di maggiori dimensioni darà una luce più ampia e soffice, ma sarà necessaria una maggiore potenza del flash. Per un ritratto singolo o di coppia può bastare un ombrello da 80-100cm, mentre per ritratti di gruppo può essere necessario avere uno più ombrelli di grandi dimensioni.

multiblitz_parabolly165

Inoltre, oltre agli ombrelli classici, esistono ombrelli parabolici: rispetto ad un ombrello normale la curva è più profonda e solitamente ha dimensioni maggiori degli ombrelli classici. Solitamente questi ombrelli presentano anche più lati ripetto ad un ombrello normale – la luce prodotta da questi ombrelli ha una particolare qualità avvolgente, che può apparire più naturale ripetto a quella di un ombrello normale.

parabr_wdiff

Alcuni brand propongono degli “ombrelli/softbox“, che uniscono le caratteristiche dei due: il flash è puntato verso l’interno riflettente dell’ombrello, ma la luce rilfessa attraversa anche un pannello diffusore prima di raggiungere il soggetto.

Softbox

I softbox possono controllare la forma, la direzione della luce, rendendola soffice ed omogenea più di quanto possa fare un ombrello, limitandone anche la dispersione.

Layout 1Anche questi sono disponibili in differenti forme e dimensioni: la forma più diffusa è rettangolare, ottima per un effetto naturale come quello di una finestra. Anche per i softbox maggiori dimensioni offrono un’area illuminata più ampia e omogenea, ma richiedono maggior potenza di flash. La dimensione necessaria è legata al soggetto: per un ritratto può essere sufficiente un flash a slitta con un piccolo softbox, per gruppi o soggetti di maggiori dimensioni sarà necessario un softbox più grande. Una regola generale dice che la dimensione del softbox dovrebbe essere all’incirca quella del soggetto: quindi per un ritratto si può partire dai 40x60cm, un ritratto a figura intera da 60-80x140cm in su. Per gruppi può essere necessario usare più softbox.

FSO - FSOR ( OCTA Box )Anche la scelta forma è importante, specie se si lavora a distanza ravvicinata dal soggetto in quanto spesso la forma del modellatore può riflettersi negli occhi del soggetto – questo è uno dei motivi per cui negli scatti di beauty è molto usato il softbox ottagonale, che oltre a fornire una luce soffice ed avvolgente crea un piacevole riflesso circolare.
Ci sarebbe ancora molto da dire sulle varie forme di softbox, per questo rimanderemo ad un prossimo post specifico.

Ombrello o softbox?

Sia ombrelli che softbox sono ottimi modellatori per rendere la luce di un flash omogenea e diffusa, soffice per ritratti o riprese di un matrimonio. Se dobbiamo scegliere fra uno e l’altro, consideriamo alcuni punti:
– l’ombrello è abitualmente meno ingombrante e più facile da portare
– il softbox produce una luce più omogenea, dall’effetto più naturale
– le ombre: con un ombrello la luce è meno diffusa e più direzionale, quindi il passaggio fra luce e ombra sarà più repentino, mentre con il softbox sarà più morbido

Nella prossima guida all’acquisto analizzeremo le varie tipologie di softbox e le loro caratteristiche.

5 responses to “Guida all’acquisto: ombrello o softbox?

  1. Volendo lavorare prevalentemente, anzi esclusivamente in esterni (o comunque non i studio.. capannoni industriali, casa diroccata etc) quindi dovendo privilegiare praticità e trasportabilità quale sarebbe il miglior compromesso? Ovvero una sorta di starter kit
    Grazie mille Max

    Like

    • Buongiorno Max! Direi che bisogna prendere in considerazione sia il tipo di fotografia – in questi esterni cosa scatterebbe? – sia il tipo di flash utilizzato che il budget.
      L’ombrello sicuramente è ottimo sia dal punto di vista della praticità che del costo. Se lei scatta prevalentemente in esterni, e poiché mi parla di “starter kit” in generale consiglierei l’ombrello.
      Può allestire un set con con più punti luce, ognuno con il suo ombrello, abbastanza velocemente e con un costo contenuto.
      L’unico consiglio che le do è di scegliere prodotti di qualità (es. Aurora Lite Bank).

      Il softbox è utile nel caso desiderasse un maggiore controllo (es. per una foto con modella in location) perché permette di limitare la dispersione della luce ed ottenere una caduta di luce più repentina, inoltre con i vari accessori (alette, griglie, maschere..) è uno strumento molto versatile.
      Vista la laboriosità del montaggio dei modelli classici consiglierei un modello con apertura ad ombrello (es. Aurora Firefly).

      Like

      • In genere allestisco piccoli set con un una modella e scatto nella maggioranza dei casi con una macchina MF in luce ambiente. Ora con l’arrivo del mio nuovo giocattolo digitale ho preso anche un flash Nissin Di 700 con il suo Air Commander e volevo provare più che altro per curiosità a fare gli stessi ritratti ambientati con qualcuno di questi attrezzi visti per la maggioranza dei casi in studio.

        Like

  2. Direi che confermo il mio consiglio di puntare per ora su ombrelli di qualità. Potrebbe considerare dei modellatori per SpeedLite quali lo SpeedBounce di Aurora (c’è un articolo nel blog).

    Like

    • Grazie mille per le esaustive risposte. penso di prendere al momento 1-2 Stativi da oltre 2m ed un paio di ombrelli uno bianco ed uno nero da 100cm giusto per iniziare a giocare con i modellatori e forse un pannellino riflettente. Se la cosa poi dovesse prendere piede potrei prendere in considerazione i softbox.
      Grazie ancora di tutto

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s