Ca’ Brütta 1921 – Giovanni Muzio Opera Prima in mostra al Castello Sforzesco

header-operazione_caBrutta.jpg
Dal 15 aprile al 10 luglio 2016, il Castello Sforzesco di Milano ospita Ca’ Brütta 1921 – Giovanni Muzio Opera Prima, mostra ideata e prodotta da Giovanni Tomaso Muzio, responsabile dell’Archivio Muzio, e da Giovanna Calvenzi, in occasione del restauro che ha restituito l’edificio al suo originario racconto.

“Tutto ha avuto inizio dal restauro di uno degli edifici più amati dai milanesi, la Ca’ Brütta. Edificio fotografato negli anni Cinquanta da Ugo Mulas, ritratto in molte e diverse occasioni da Gabriele Basilico. A partire della nuova immagine che l’edificio offre alla città dal 2016 è partito un progetto fotografico ampio,  chiamato “Operazione Ca’ Brütta”: un invito rivolto a un gruppo di trenta fotografi milanesi o comunque residenti a Milano ognuno dei quali ha accettato di misurarsi con il racconto di un edificio “nobile” cittadino. Quasi tutti la conoscevano, pochissimi ne conoscevano la storia, tutti ne erano o ne sono rimasti affascinati.

I trenta autori hanno esperienze diverse, interessi diversi, cronologie differenti ed è con questo spirito che sono stati coinvolti: per creare una sorta di esercizio di visione individuale che nella somma delle immagini si traducesse in una lezione di visione applicata. Marina Ballo Charmet, Giorgio Barrera, Settimio Benedusi, Gianni Berengo Gardin, Riccardo Bucci, Maurizio Camagna, Luca Campigotto, Marisa Chiodo, Sabina Colombo (da un’idea di Cesare Colombo), Luca Contino, Alessandra Ferrazza, Giovanni Gastel, Giovanni Hänninen, Marco Introini, Cosmo Laera, Delfino Sisto Legnani, Davide Monteleone, Gianni Nigro, Cristina Omenetto, Simona Pesarini, Matteo Piazza, Pietro Privitera, Francesco Radino, Ray Banhoff, Claudio Sabatino, Efrem Raimondi, Laura Rizzi / Cristina Fiorentini, Alessandro Scotti, Toni Thorimbert, Paolo Ventura hanno quindi liberamente interpretato la Ca’ Brütta, raccontandola in esterni e in interni, nei dettagli, nei totali, nei colori, creando, come si sperava, un saggio delle molte possibili interpretazioni che la fotografia contemporanea offre.”

Giovanna Calvenzi

L’evento espositivo è stato anticipato dall’Instagram Call #MuzioMilano, ideata da Archivio Muzio con il Politecnico di Milano: un invito a scoprire e a fotografare tutte le architetture progettate da Giovanni Muzio. La call ha raccolto oltre 1.600 immagini, proiettate in mostra a completamento dell’itinerario espositivo. Mentre le ventiquattro fotografie, che hanno vinto il contest, sono esposte nella sezione allestita nelle Sale Viscontee.

Dove: Castello Sforzesco Milano
Sala del Tesoro – Sale Viscontee
Quando: 15 aprile – 10 luglio 2016 da martedì a domenica 9:00 – 17:30
Ingresso libero
Info: www.cabrutta.it

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s